Italia chiude con una pazza vittoria sul Porto Rico

L’Italia non si presenta in campo per 3 quarti, si accende nell’ultimo periodo, prende il controllo della partita e riesce a rovinare tutto andando all’Overtime per poi vincere.

FIBA WC 2019 - Logo

GRUPPO J (Day #2)

Italia 🇮🇹 – Porto Rico 🇵🇷 94-89 OT
(13-24; 26-46; 40-64; 83-83)

ITA: Abass 14, Belinelli 27, Gallinari 22, Hackett 3, Tessitori 12, Biligha 10, Brooks, Datome DNP, Della Valle, Filloy 6, Gentile DNP, Vitali DNP.
All.Sacchetti

PUR: Balkman 14, Browne 13, Calvell 6, Huertas 11, Rodriguez 13, Mojica, Brady DNP, Clemente 9, Collier 7, Diaz 3, Franklin 7, Pineiro 6.
All.Casiano

Quintetti
ITA: Hackett, Belinelli, Abass, Gallinari, Biligha
PUR: Pineiro, Browne, Diaz, Huertas, Balkman

RECAP

Partita senza senso e motivazioni per entrambe, l’Italia non si presenta in campo nei primi 10’ chiudendoli sotto di 11(13-24) con tanto di Buzzer-Beater in penetrazione di Browne, penetrazione nata da un recupero dello stesso Browne su una palla vagante. Porto Rico col 67% da 2, Italia 4 perse e 36% dal campo.

Gli Azzurri proseguono sulla falsa riga del primo quarto ossia NON giocando e non provandoci neanche, il Porto Rico ci mette un pizzico più di voglia e dal +11 vola sul 1+ (17-35) dopo un break di 5-0 firmato Franklin-Clavell dopo 3’30” di gioco ed è questione di altri 3’ per l’umiliate -24 (22-46) su una banale persa di Della Valle che serve direttamente Clemente per la schiacciata.
Al riposo lungo l’angoscia italiana recita -20 (26-46) con 8/27 dal campo (30%) dal campo contro il 19/42 (42%) degli avversari che dominano i tabelloni con 30 rimbalzi di cui 12 offensivi, specchio di questa triste partita.

Ripresa, reazione azzurra? Cuore Azzurro? Carattere Azzurro? No anzi, -26 dopo l’assist di Gallinari a Pineiro per la schiacciata in solitaria che vale il 33-59 dopo 4’. La partita crolla d’intensità (se mai ce ne fosse stata) e l’Italia mattoncino alla volta dal -26 riesce a tornare sul -13 (48-61) per poi chiudere sul 40-64.

Il Porto Rico inizia ad emulare l’Italia nel primo tempo scioperando in campo, tripla di Filloy, tripla con l’aiuto degli Dei del basket di Belinelli ed Azzurri, non si sa come, in partita sul -8 (56-64) dopo 90”.
L’Italia finalmente è in campo, più determinata, più energica e questo è tradotto nel break di 23-4 nei primi 5’ del 4° periodo per il 73-68 con bomba ancora del Beli a 4’30”…il Porto Rico è in bambola e Tessitori schiaccia per il 75-68!
A 76” dalla fine Gallinari realizza la tripla per il +6 (81-75), riusciamo però a dare un’occasione agli avversari regalando a Mojica la palla dalla rimessa sul +4 a 49” e Balkman segna in appoggio il -2 (81-79) a 38”.

Beli si butta dentro subendo fallo, dalla lunetta non trema per il 2/2 (83-79), il Porto Rico va per 2 veloci e Rodriguez non solo segna ma subisce pure il fallo di Tessitori, il libero non va ma lo stesso Rodriguez cattura il rimbalzo e converte il Tap-In per il pareggio (83-83), ultimo possesso Azzurro ed ecco l’ennesimo disastro…Hackett perde palla scippato da Mojica, Rodriguez però gli restituisce il favore e Gallinari, sulla sirena, manca da centrocampo il Buzzer-Beater…OVERTIME!

OVERTIME

Supplementare equilibrato, Mojica sbaglia il layup del possibile -1 a 2’ dalla fine e Abass lo castiga con il long-two (chiamata tripla ma all’istant replay il giocatore di Brescia pizzica la riga) dall’angolo per il +5 Italia (90-85) con 1’34” sul cronometro.
A 57” dalla fine i fantasiosi arbitri fischiano un anti-sportivo a Belinelli reo di aver “colpito in zone sensibili” Franklin con l’estensione della gamba destra mentre stava tirando da 3…Dall’Anti-Sportivo il Porto Rico porterà a casa solo 2 punti perché Tessitori stoppa Rodriguez mentre stava tentando la tripla.
Hackett fa 0/2 dalla lunetta a 34”, Huerta per fortuna sbaglia la tripla del pareggio, rimbalzo di Marco che finalmente manderà i titoli di coda a questo delirante match.

PAGELLE

Italia6/7: Per tre quarti ci regalano il peggio del peggio possibile ed immaginabile però, proprio nel momento in cui tutti erano già pronti a sparare senza pietà, si innescano, rimontano, prendono la leadership sembra fatta ma essendo l’Italia riesce a combinare la frittata. Bravi a portarla a casa al supplementare malgrado i deliri precedenti.

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B