Team USA piega anche il Brasile, adesso la Francia!

Il Brasile ci prova e lotta per quasi tre quarti ma poi crolla e Team USA scappa via con ancora una volta il duo Walker-Turner sugli scudi, Quarti contro la Francia!

FIBA WC 2019 - Logo

GRUPPO K (Day #2)

Team 🇺🇸 – Brasile 🇧🇷 89-73
(21-18; 43-39; 67-56)

USAB: Barnes 10, Brown 11, Lopez, Middleton 9, White 4, Harris 8, Mitchell 6, Plumlee DNP, Smart 9, Yurner 16, Walker 16
All.Popovich

BRA: Barbosa 14, Benite 21, Caboclo 6, Felicio, Garcia 5, Huertas 7, Lima DNP, Luz 2, Mateus NDP, Sousa 4, Vareja 14
All.Petrovic

Quintetti
USAB: Walker, Mitchell, Harris, Barnes, Turner
BRA: Huertas, Garcia, Louzada, Caboclo, Felicio

RECAP

Brasile obbligato a vincere per accedere ai Quarti di Finale e l’inizio è molto convincente infatti alla prima sirena i verde-oro sono in partita sul -3 (21-18) con Huertas a quota 7 punti con Team USA che fatica a trovare il bersaglio dalla lunga distanza, 2/7 da 3 con molti dei quali comodi.

Dopo 2’10” del 2° quarto Aza Petrovic riperde le staffe con gli arbitri per un fallo non fischiato ai danni di Varejao e viene espulso per doppio-tecnico, gli Stati Uniti ne approfitteranno portando a casa 3 punti (28-23) con Turner già in doppia-cifra (10 punti).
Arriva il solito momento da quintetto piccolo per Popovich malgrado la presenza di Varejao che infatti punisce la difesa con l’assist per la tripla di Benite che poi replicherà per il pareggio (33-33) a 3’30”.
USA che faticano in attacco, non riescono a costruire buoni tiri, tirano male da lontano e vanno dal loro leader, Kemba Walker segna in penetrazione e successivamente Smart stoppa Felicio lanciando Harris in contropiede per il +5 (38-33) a 2’07” dal riposo lungo.
Ultimi 2’ caotici, Jaylen Brown sigla la tripla del massimo vantaggio statunitense sul +8 (41-33) ma gli avversari trascinati da un indemoniato Benite (15 punti) non demordono, il brasiliano fa cascare Harris e porta a casa 3 liberi, farà 2/3 e al riposo lungo match vivo su 43-39 con 10 punti a testa per Walker e Tuner, Team USA da 55% dal campo (4/13 da 3) ma Brasile meglio a rimbalzo con 19 rimbalzi di cui 7 offensivi.

Team USA ci mette più fisico nella ripresa ed induce subito al Bonus i brasiliani con ancora 7’12” sul 48-41, il Brasile a parte le fiammate di Benite attacca male causa anche l’aggressività degli avversari, Mitchell subisce fallo dopo un recupero ed il suo 2/2 vale il nuovo +8 (52-44).
Middleton si iscrive alla partita e lo fa con stile, tripla da fermo per il +11 (59-48) ma soliti Stati Uniti che non infieriscono, il Brasile soffre nel 3° quarto ma non molla ed è sul -8 a 5” dalla fine prima che Marcus Smart, sulla sirena, si inventa una pazzesca bomba per il +11 (67-56).

Inizia a lampeggiare la spia della riserva per il Brasile, attacchi sconclusionati che lanciano il contropiede stelle/strisce, Harrison Barnes realizza 4 punti consecutivi per il +15 (73-58) a 8’22” dalla conclusione, non c’è più partita e i titoli di coda arrivano impietosi sul +21 (83-62) dopo la tripla di Kemba nel break di 16-6 nei primi 5’. Partita in ghiaccio, 1° posto per Team USA che affronterò nei quarti la Francia.

PAGELLE

USA7: Siamo sempre li, primo tempo controllano, prendono le misure, decidono di alzare la musica difesa e poi la partita arriva da loro.

Derrick White6: Entra determinato, mette punti a referto e consente a Popovich di dare qualche minuto in più a Kemba.

Donovan Mitchell7: Molto bene anche oggi, non forza, non si intestardisce, fa la cosa giusta ed entra in scena quando serve,

Joe Harris5: Il cecchino che non segna, fatica a trovare ritmo, in difesa lo puntano e lo passano tutti.

Marcus Smart6,5: Fa il suo, attacca bene il ferro, segna punti importanti nel primo tempo oltre la tripla ammazza partita sulla sirena del 3° quarto.

Harrison Barnes6,5: Barnes è sempre difficile da valutare, alterna buone cose ad altre inconcepibili. Oggi nel complesso bene

Jaylen Brown6,5: Mette le mani ovunque, in attacco si fa trovare presente.

Jayson Tatum🚑

Mason PlumleeSV

Myles Turner8: Efficiente, solido, presente, mani educatissime da ogni posizione. Una sicurezza!

Brooks Lopez5: Si è fatto stoppare da un nano sotto canestro….

Khris Middleton6,5: Silenzioso ma pungente

Kemba Walker8,5: Turner è una sicurezza, Kemba è al LUCE!

F.M.B

F.M.B

Una vita passata nello sport specialmente nel mondo della pallacanestro, praticamente appassionato di tutti gli sport con una predilezione per quelli Made In USA. Non ho una squadra NBA preferita, tendo a simpatizzare quelli snobbati/odiati dalla comunità o i casi patologici, in NFL invece vi basti sapere TB12. Nickname: F.M.B