NFL Divisions 2015/16: AFC East!

Scritto da Fabio Gabrielli  | 
La stagione NFL è alle porte e quale miglior modo di introdurvi ad essa presentandovi le Divisions? Si parte da quella dei campioni in carica dei New England Patriots! La East Division ha da anni un unico padrone: New England. I Patriots dominano da anni la scena lasciando ai malcapitati avversari le briciole e quest'anno, da campioni in carica, vorranno ripetersi, con il Superbowl come obiettivo finale. Tutto facile come (quasi) sempre? Forse no. Jets, Bills e Dolphins si sono rinforzate in difesa e proveranno ad interrompere questa "tirannia" che va avanti da anni. Andiamo nel dettaglio dei singoli team per scoprire nuovi arrivi e prospettive per la stagione 2015



New England Patriots Tom+Brady+Green+Bay+Packers+v+New+England+IeBgFZJ-8XVx 

Anche Barack Obama ha scherzato sul Deflategate in occasione della visita dei Patriots alla Casa Bianca. In realtà, lo scandalo legato alle palle trovate non completamente gonfie durante la finale di Conference dello scorso anno fra Patriots e Colts, ha generato una polemica incredibile negli Usa e ha portato alla squalifica di Tom Brady per le prime quattro giornate di Regular Season. Ciò potrebbe creare qualche grattacapo a Belichick. Il back up di Tom Brady (recentemente simpatico protagonista di un cameo nel film Ted 2), sarà uno fra Jimmy Garoppolo e Matt Flynn e l'inizio con Pittsburgh, trasferta a Buffalo e trasferta a Dallas nelle prime quattro partite potrebbe nascondere più di un'insidia. 
Il mercato dei Patriots è stato fino ad ora piuttosto silente in entrata con le aggiunte del già citato Flynn, del tight end Chandler dai Bills e di Sheard da Cleveland. Confermato sostanzialmente l'attacco con nessuna partenza di particolare rilievo;  molto pesanti sono invece le uscite nel reparto difensivo dove lo spazio lasciato dal miglior cornerback della lega Darrelle Revis (tornato ai Jets), da un ottimo interior lineman come il veterano defensive tackle Vince Wilfork (accasotosi agli Houston Texans) e dall'altro cornerback Brandon Browner (ai New Orleans Saints) potranno creare qualche problema di esperienza anche se la conferma di McCourty nel reparto safety si farà sentire positivamente. Il draft ha cercato di porre rimedio a ciò con quattro giocatori difensivi scelti nei primi 3 giri.  Usare il condizionale è sempre d'obbligo quando si parla del mercato dei Patriots. E' stato spesso in passato giudicato poco "attraente" dagli addetti ai lavori: il risultato è sempre stato però sempre quello di vedere poi New England vincere la propria division e competere nei playoff. E finchè ci sarà il n. 12 a controllare il gioco non sarà mai tempo di dare i Patriots per morti.

Buffalo Bills

628x471

L'arrivo di una mente difensiva come quella del nuovo Head Coach, il vulcanico Rex Ryan, non potrà che migliorare la già temibile difesa dei Bills che può contare anche sul rinnovo del defensive end Jerry Hughes. La free agency è stata illuminata dall'arrivo di una superstar come LeSean McCoy a presidiare il ruolo di running back ed è facile immaginare come, anche grazie alla presenza di un altro back di valore come Fred Jackson, il "gioco a terra" verrà previlegiato rispetto a quello "aereo" dove però potrebbe farsi valere l'emergente Watkins.  Grande incertezza nel ruolo di quarterback: E.J. Manuel scelto nel primo giro del draft di 2 anni fa ha fin'ora deluso non trovando la necessaria continuità e l'ex stella di Florida State Seminoles non rappresenta attualmente la soluzione nel lungo periodo. A contendergli il posto da titolare è arrivato Matt Cassell da Minnesota. Curiosità destano invece gli arrivi della guardia Richie Incognito (salito alle cronache per gli episodi di bullismo nei confronti dell'ex compagno Jonathan Martin nel loro periodo ai Dolphins) e del talentuoso wide receiver Percy Harvin, il cui talento è stato frenato, nelle ultime stagioni, da una serie interminabile di infortuni. Per l'ex Seattle una chance importante di rilancio.



Miami Dolphins dolphins(4)

Suh. Queste tre lettere rappresentano sostanzialmente il mercato di Miami. Un contratto di 6 anni per 114 milioni di dollari (di cui gli astronomici 60 di "garantito")  lo hanno strappato alla disperata offerta dei Detroit Lions e lo hanno reso il giocatore difensivo più pagato di sempre. Carattere fumantino (per così dire..) e forza senza precedenti, l'ex Nebraska Cornhuskers è una vera superstar in grado di cambiare l'outlook complessivo della difesa dei Dolphins catalizzando su di se l'attenzione degli offensive lineman avversari e liberando, di conseguenza spazi importanti per gli altri compagni della difesa, Cameron Wake in testa. Qualche perplessità hanno invece destato le cifre del rinnovo di Tannehill: l'ex Texas A&M Aggies ha mostrato, in questi anni, sprazzi del suo talento, non riuscendo però a sembrare ancora un uomo capace di guadagnarsi interamente il contrattone strappato recentemente ai Dolphins. Il draft ha portato, al primo giro, l'ex Louisville Davante Parker che dovrebbe avere subito un ruolo importante dopo la partenza del bizzoso Mike Wallace verso Minnesota. L'arrivo di Greg Jennings da Minnesota, Jordan Cameron dai Browns nello spot di tight end e del wide reicever Kenny Stills dai Saints completeranno il reparto ricevitori di Miami.

New York Jets

 New England Patriots v New York JetsQuando puoi contare sul migliore cornerback della lega e sull'altro lato del campo ne metti un altro fra i migliori della Lega, mandi subito un messaggio chiaro agli attacchi avversari: pensateci due volte prima di mettere palla per aria. Il ritorno della superstar Darrelle Revis (fresco dell'anello conquistato con i Patriots) e di Antonio Cromartie a New York ha risvegliato la metà biancoverde della Grande Mela, che è tornata ad immaginarsi una squadra forte come quella che nel 2009 e 2010 raggiunse l'AFC Championship. In generale la difesa rimane il punto forte della squadra: con Sheldon Richardson, Wilkerson e il rookie Leonard Williams a controllare la linea difensiva, il confermato Harris a presidiare la zona dei linebacker e i due citati cornerback a pattugliare le secondarie i Jets possono realmente contare su uno dei reparti difensivi migliori dell'intera lega. A fregarsi le mani di tanta abbondanza è il nuovo head coach Todd Bowles, ex coordinatore difensivo degli Arizona Cardinals. Se la difesa è realmente degna del Superbowl, qualche perplessità la lascia l’attacco. Nonostante un pacchetto di ricevitori interessante, come per i Bills con E.J. Manuel, così i Jets devono ancora trovare la soluzione a lungo termine nel ruolo di quarterback. Geno Smith ha mostrato più bassi che alti e dovrà stare fuori 6/8 settimane dopo la frattura della mascella per una rissa con un compagno di squadra (!), il neo arrivato Ryan Fitzpatrick avrà quindi le redini dell'attacco, Fitz rappresenta il classico quarterback di esperienza che può vincere qualche partita ma non ha nella continuità la sua arma migliore. Fra tutti potrebbe quindi emergere Bryce Petty pescato al draft al 4 giro: l'ex Baylor ha guidato l'esplosivo attacco dell'univesità texana negli ultimi anni portandola ad un passo dai playoff universitari.


💬 Commenti