Cleveland salva l'onore, dominata G4!

Scritto da FMB  | 
I Cleveland Cavaliers salvano l’onore e vincendo bene Gara4 davanti al proprio pubblico, decisivo un pazzesco 1° quarto da 49 punti con LeBron James che supera Magic Johnson per Triple-Doppie nella storia delle NBA Finals (9) e Kyrie Irving che chiude con 40 a referto! Logo Finals Cleveland Cavaliers (#2) - Golden State Warriors (#1) 137-116 [GSW 3-1] CLE: James 31 (10 rimb, 11 ass), Love 23, Thompson 5 (10 rimb) Smith 15, Irving 40 GSW: Durant 35, Green 16 (14 rimb), Thompson 13, Curry 14 (10 ass), Livingston 10 I Cavaliers partono subito forte con due triple, prima JR Smith e Kyrie Irving (11:15) per lo 0-6 Cavs. I Warriors non sembrano reattivi, e il divario si allarga quando Kevin Love infila due canestri di fila che allarga il divario a 6-19 (8:29 tripla su assist di Thompson). La timida reazione corale di Golden State avviata da una tripla di Klay Thompson (8:11), viene sedata dall'azione combinata di LeBron James e Kevin Love che sommano 4 tiri liberi, con un bel rimbalzo offensivo e conversione di un finalmente presente Tristan Thompson, per il vantaggio 13-27 Cleveland (6:54). Kevin Durant segna una tripla (4:54) e poi guadagna due tiri liberi per il 20-30 Cavs, una brutta giocata difensiva di Jefferson rimanda KD in lunetta per convertire tre ulteriori tiri dalla lunetta (3:33) per l'accorcio 25-31 Cavs. Mantenendo il ritmo estremamente alto i Cavaliers riusciranno a chiudere il quarto sul 33-49. Il rientro nel secondo quarto continua a premiare lo sforzo di Cleveland, con Kyrie Irving che si esibisce in una sfuriata di 5 punti tra cui una tripla dal palleggio per il 35-54 (10:47). Mentre Golden State fatica a riprendere contatto, l'unico a mantenere vivo lo score è Kevin Durant con un bel assist per una tripla di Klay Thompson (8:57) e un jumper dalla media (8:38) per il 42-54 che vede sempre in testa i Cavs. La risposta di Cleveland non si fa attendere e due triple di James e Jr Smith rendono vano il tentativo di rimonta Warriors, distanziandosi sul 45-60. L'ingresso di Shaun Livingston sembra rivitalizzare l'attacco di Golden State conferendo un dinamismo migliore, il divario però non diminuisce e a 4:01 dalla pausa lunga il punteggio è 55-73 con un bel jumper Irving su assist di JR Smith. Il quarto si chiuderà sul 68-86 con Kyrie Irving sugli scudi letteralmente indifendibile su un lay-up and one. Inizia il terzo quarto e Golden State rientra in campo con la voglia di risaldare il divario, con Draymond Green aggressivo a rimbalzo e a canestro, con una conversione dopo un bel rimbalzo offensivo e due liberi guadagnati di mestiere (10:02), con il punteggio sul 73-92. L'attacco dei Warriors gira più fluidamente  e con una bella schiacciata in velocità di Durant, su assist di Curry (8:49), accorciando la distanza sul -9 (77-96). Dreymond Green con un fallo stupido su Kevin Love (6:18) in ricezione sulla linea dei 3 punti guadagna il suo tecnico della partita, e la conversione di Kyrie Irving dalla lunetta segna il traguardo dei cento punti:  85-100 Cavaliers. Il ritmo si mantiene alto ma entrambi i canestri sembrano stregati, a 3:38 un fallo di Tristan Thompson manda in lunetta Durant per due liberi (89-104), anche se l'attacco di Golden State continua ad essere in affanno. Nei minuti finali del quarto emerge anche, finalmente, Deron Williams con 5 punti che riescono a redimerlo dal vuoto delle prime 3 gare, e il quarto finisce sul 96-115. L'ultimo quarto si apre con i Warriors intenzionati a rimontare, due belle triple di McCaw e di Thompson stabiliscono il punteggio sul 102-115. La risposta di Kyrie Irving non si fa attendere a lungo e cinque punti importantissimi, siglati con un bel jumper dalla media (8:41) riallargano la differenza per il 104-120. Troppi viaggi a vuoto di Golden State permettono ai Cavs di staccare gli avversari di 19 punti (7:01) con un lungo tiro dalla media di LeBron James (105-124). Durant non molla e riesce a guadagnarsi due tiri liberi (4:35) per il 109-126, ma la partita sembra ormai fuori portata, gli ultime fiammate di Thompson precedono l'inevitabile sostituzione di massa da parte di coach Kerr. La partita finirà con 3 minuti di garbage time e un punteggio finale di 116-137.

💬 Commenti