Ancora Curry-Durant e Warriors sul 2-0!

Scritto da Marco Abbati  | 
Ai Cavaliers non basta la Tripla-Doppia del solo e solito LeBron James, i Warriors escono nella ripresa e mettono in un angolo in Cavaliers volando sul 2-0, 65 punti combinati per il duo Curry-Durant. Logo Finals Golden State Warriors (#1) - Cleveland Cavaliers (#2) 132-119 [GSW 2-0] GSW: Durant 33 (13 rimb), Green 12, Thompson 22, Curry 32 (10 rimb, 11 ass), Livingston 10, Clark 10 CLE: James 29 (11 rimb, 14 ass), Love 27, Irving 19

Cominciano forte i Cleveland Cavaliers, decisi a non ripetere gli stessi errori di gara 1, che si portano sul 9 a 3 con un lay-up di Kevin Love su assist di LeBron, ma subito JR Smith si distingue con un fallo stupido su tripla di Curry. Non si fa attendere la risposta dei Warriors e, a 7:54 dalla fine del primo quarto un tiro libero di LeBron James porta i Cavs a quello che sarà l'ultimo vantaggio di gara 2 (14-13 Cavs). La coppia Durant-Curry piazza un parziale per il primo +10 (26-16) con poco meno di cinque minuti da giocare. Il quarto finirà 40-34 per i Golden State Warriors.

All'inizio del secondo quarto una tripla di Klay Thompson porterà in vantaggio i Warriors 47 a 35 con 9:56 da giocare, LeBron James coadiuvato in parte da Love ricuce lo strappo fino ad arrivare al 55-52 Golden State con 5:54 sul cronometro. Da qui alla fine gli attacchi hanno sopravvento sulle difese e si va all'intervallo lungo sul 67-64 sempre per la squadra di casa. Il terzo quarto sembra aprirsi bene per i Cavs che rimangono a contatto con Golden State nei primi due minuti, salvo poi incappare nel parziale Warriors che, con le triple degli Splash Brothers allungano fino a 86-75 con sette minuti ancora da giocare. LeBron, con l'aiuto di Irving accorcia la distanza (86-82 a 5:41) prima che la panchina di Golden State con Livingston e Iguodala piazzi un altro parziale che fa chiudere il quarto su 102-88. Nel quarto periodo lo squarcio tra le due squadre non verrà risaldato, con Kevin Durant che sale in cattedra sia in attacco che in difesa con il pacchetto completo, rimbalzi, stoppate e punti. Quando Stephen Curry a 6:20 dalla fine mette la tripla del 121-99 con 6:20 da giocare si capisce che la partita è irrecuperabile. Da qui è il garbage time fino all'inevitabile conclusione 132-113 che porta i ragazzi della baia sul 2-0. La serie adesso si trasferisce in Ohio, dove si spera che i Cavs arrivino con qualche soluzione da portare in campo per risolvere i tanti rebus proposti dai Warriors.

HIGHLIGHTS

https://www.youtube.com/watch?v=impWRRca50M

💬 Commenti