Pelicans e Heat che rimonte, sorpresa Sixers!!!

Scritto da FMB  | 
New Orleans rimonta dal -18 e batte Memphis, Wade e Miami invece dal -14 e battono all’OT i Kings, Cavaliers facili su Phoenix, colpo di Phila che ferma Atlanta, bene Minnesota e Harden. New Orleans Pelicans - Memphis Grizzlies 95-89 NOP: Davis 23 (10 rimb), Asik 7 (11 rimb), Gordon 16, Evans 26, Cole 12 MEM: Green 20, Conley 17, Udrih 11 Schermata 2015-03-08 alle 08.51.22 Grande vittoria in rimonta dei New Orleans Pelicans che recuperano dal -18 e battono i Me,phis Grizzlies; a 5’54” dal riposo lungo gli ospiti sono in pieno controllo sul 23-41, grazie ad un 3° periodo da 33-17 (10 di Davis e 12 di Evans) i Pelicans non solo recuperano ma entrano nell’ultima frazione avanti 71-67! L’ultimo quarto è un botta-e-risposta continuo con Memphis che si porta sul -2 (91-89) a 26” dalla fine con un 1/2 dalla lunetta di Green, New Orleans stringerà i denti e con 4/6 dalla lunetta porterà a casa il prezioso referto rosa. I Grizzlies non hanno realizzato un canestro dal campo negli ultimi 2’12” di partita. Cleveland Cavaliers - Phoenix Suns 89-79 CLE: James 17, Love 13, Mozgov 19, Thompson 15 (12 rimb) PHX: Tucker 11, Markieff Morris 16, Knight 10, Green 11 Phoenix Suns v Cleveland CavaliersLeBon James si riscatta dalla figuraccia di Atlanta chiudendo con 17 punti e 8 assist nel successo casalingo contro Phoenix, inoltre ha aggiunto Mark Price a 4,206 assist in maglia Cavs; partita senza storia con i padroni di casa che dopo 3 quarti sono già in pantofole sull’80-52, nell’ultimo quarto Blatt metterà dentro le seconde linee con Phoenix che evita il K.O umiliante. Miami El Heat - Sacramento Kings 114-109 OT MIA: Walker 11, Andersen 11, Wade 28, Johnson 24, Beasely 18, Chalmers 12 SAC: Gay 27, Cousins 27 (17 rimb), McLemore 20, Williams 10 Sacramento Kings v Miami HeatSenza Dragic, Deng e Whiteside Dwyane Wade si carica sulle spalle Miami, rimonta e batte all’overtime i Kings; Sacramento si fa rimontare dal +14 di fine 3° quarto e sarà Andre Miller a 40” a pareggiare sul 96-96, inoltre sempre i Kings avranno l’ultimo possesso dei regolamentari ma lo falliranno con Rudy Gay. Nell’extra-time decisivo il mini-break di 7-0 a 1’32” dalla sirena che ha portato gli Heat dal -1 al +6 (110-104) a 31”, per Wade 10 punti nell’overtime su 28 finali e 18 di squadra. New York Knicks - Indiana Pacers 86-92 NYK: Bargnani 21, Shved 15, Larkin 11 IND: West 14 (11 rimb), Hibbert 3 (11 rimb), Watson 13, Stuckey 17 Italian Job: Bargnani 21 pt (10/14, 1/1 tl), 5 rimb 81 off), 3 perse, 2 stop in 31’ Quinta vittoria consecutiva per gli Indiana Pacers che passano al Madison Square Garden contro i Knicks; NY che tiene botta fino a 2’55” dal termine dell’incontro sull’83-83 dopo un 1/2 ai liberi di Jason Smith, Indiana però cambierà passo e chiuderà il match con un break di 9-3 con 5 punti di George Hill e 4 di Rodney Stuckey. Philadelphia 76ers - Atlanta Hawks 92-84 PHI: Covington 12, Mbbah a Moute 19, Noel 11 (17 rimb), Canaan 12, Robinson 10, Thompson 19 ATL: Horford 12, Teague 17, Scott 11, Schroder 16 465548852_10Colpo della notte se non dell’anno firmato dai Philadelphia 76ers che battono i padroni dell’East degli Atlanta Hawks (senza Millsap); a 4’17” dalla fine falchi avanti 82-83 ma Schroder commette fallo su tiro da 3 di Canaan, 3/3 per l’ex Rockets che da il via ad un break di 10-1 col quale Philly chiuderà l’incontro portandosi a casa una bella soddisfazione. Minnesota Timberwolves - Portland Trail Blazers 121-113 MIN: Wiggins 18, Pekovic 11, Martin 29, Rubio 13 (15 ass), Neal 27 POR: Batum 17, Aldridge 21, Afflalo 14, Lillard 32 Portland Trail Blazers v Minnesota TimberwolvesMinnesota cavalca la serata di Kevin Martin e batte i Portland Trail Blazers, vani i 32 di Damian Lillard; a decidere il match però è stata una tripla di Ricky Rubio a 1’ dalla fine che ha dato il +7 (109-102) seguita poi da 2 liberi di Gary Neal per il +9 con 52” da giocare in un parziale di 11-5 cominciato a 2’40” dalla conclusione.   Milwaukee Bucks - Washington Wizards 91-85 MIL: Ilyasova 10, Middleton 30, Carter-Williams 12, Bayless 13 WAS: Pierce 14, Gortat 10, Wall 11, Gooden 5 (10 rimb), Temple 11, Sessions 10 Khris Middleton dice 30 e Milwaukee batte i Washington Wizards di un brutti John Wall da 3/14 dal campo; match tirato tanto che si arriva a 67” dalla sirena finale sull’84-84, Middleton sbaglia da 3 ma c’è il rimbalzo di Pachulia che riapre per la sua guardia che stavolta non sbaglia a 40”, Pierce proverà ad emularlo 16” dopo ma non andrà a bersaglio e Bayless dalla lunetta darà il +5 (89-84) con solo 22” da giocare. Denver Nuggets - Houston Rockets 100-114 DEN: Gallinari 11, Chandler 26, Foye 20, Lawson 13 (10 ass), Hickson 4 (10 rimb), Barton 10 HOU: Ariza 19, Jones 7 (11 rimb), Motiejunas 18, Harden 28, Smith 10 (10 rimb), Brewer 24 Italian Job: Gallinari 11 pt (2/8,1/7, 4/4), 5 rimb ( 2 off), 2 ass, 3 rec, 1 persa, 1 sop in 32’ James Harden guida i Rockets al successo esterno che mancava da 3 partite consecutive espugnano il Pepsi Center di Denver; dopo esser stati sul -11 ad inizio partita Houston comincia la sua rimonta e nel 3° quarto, con un break di 13-2 guidato dall’ex Corey Brewer, stacca i Nuggets sul +14 (71-85), vantaggio amministrato fino alla fine.

💬 Commenti