James-Irving Show ma Durant uccide i Cavs!

Scritto da Marco Abbati  | 
Kyrie Irving (38) e LeBron James (39+11+9) giocano una partita pazzesca ma il loro sforzo è vano, Golden State rimane in scia e a 30” dalla fine Kevin Durant uccide i sogni dei Cavs portando la serie sul 3-0! Logo Finals Cleveland Cavaliers (#2) - Golden State Warriors (#1) 113-118 [GSW 3-0] CLE: James 39 (11 rimb), Love 9 (13 rimb), Smith 16, Irving 38, GSW: Durant 31, Thompson 30, Curry 26 (13 rimb) Primo quarto con i Cavs che partono molto forte, la reazione di Golden State è adeguata, ma un lungo tiro dalla media di LeBron James (7:26) porta il risultato sul 17-13 per i Cavs. Klay Thompson dimostra di essere subito in partita e con due triple (6:52 e 5:54) porta il punteggio sul 19 pari, per poi allungare con un'altra bomba per il 24-21 Warriors con cinque minuti da giocare sul cronometro. Una sfuriata di LeBron James con rimbalzo, tripla e schiacciata riporta la partita sul 27 pari (3:05), ma il quarto si chiuderà sul 39-31, vantaggio Goldens State, grazie ad uno sforzo corale della squadra ospite. La prima parte del secondo quarto vede Kevin Love al centro di tre chiamate difensive in suo favore, riuscendo a convertire 5/5 per il 41-40 Golden State (10:32). Seguono cinque minuti in cui i canestri sembrano stregati, fino al momento in cui Steph Curry e Kyrie Irving ingaggiano un botta e risposta, chiuso da un lungo un tiro in sospensione di Kevin Durant che segna il 53-49 per i Warriors (4:13). Le squadre si scambiano canestri, e il divario sembra ricucirsi grazie ad un paio di liberi di LeBron James, su fallo di Iguodala, che portano il punteggio a 59-57 sempre per i Warriors (1:42). Due triple di Cury e Klay Thompson allungano per il 67-61 a vantaggio degli ospiti, giusto prima della pausa lunga. Finalmente a 8:59 del terzo quarto Kevin Love, su assist di James, riporta in testa i padroni di casa per il 69-71. Da quel momento in poi i Cavaliers tenteranno di accumulare vantaggio alzando l'intensità del gioco e mettendo in seria difficoltà la difesa di Golden State, che però riuscirà a rimanere a contatto. Inconcludente la strategia dei Warriors che, nel tentativo di riportare la partita sulla parità indulgono in ripetuti tiri da tre affrettati e forzati. L'ennesima penetrazione di Kyrie Irving (1:13) farà segnare 87-94 per i Cavs, dopo un lungo assedio all'area dei Warriors. All'inizio dell'ultima frazione di gioco Kevin Durant non sembra riuscire a trovare la via del canestro, con solo due liberi ad incrementare le sue statistiche (8:33) per il 97-102 Cavs. La rimonta dei Warriors è lenta ma inesorabile. Steph Curry (5:09) prende il proprio rimbalzo e segna due punti indispensabili, seguiti immediatamente da una tripla di Klay Thompson (4:39) per il 107-108 Cavaliers. E' JR Smith a 3 minuti dalla fine, su assist di LeBron, l'ultimo Cavaliers a segnare con una tripla (107-113 Cavs). La vittoria dei Warriors si sigillerà grazie a Curry e Kevin Durant, in grado di combinare 7 punti dal campo e 4 dalla lunetta per il punteggio finale di 118-113.

💬 Commenti